Carica manuale e automatica Cronografi Scappamenti Complicazioni

LO SCAPPAMENTOassieme al pendolo o bilanciere, è il cuore dell'orologio; è da lí che proviene il TIC TAC che sentiamo. Egli frena lo scorrere del ruotismo e fà oscillare sia il pendolo che il bilanciere, e regola cosi lo scorrere del ruotismo per indicarci il tempo. Vi sono molteplici tipi di costruzione, che evolvendosi man mano hanno dato una sempre maggior precisione all'orologio.

Secondo la costruzione si differenzia :

  • scappamento a rinculo (verga, rullo, ancora a lamiera)
  • a riposo (Graham)
  • scappamento libero (Riefler-, Strasser-, Svizzero)

Il scappamento maggiormente usato è lo scappamento svizzero: movie

Con questo sistema, l'oscillatore è libero durante la rotazione, salvo il breve istante nel quale è in contatto tramite la forcella dell'ancorino. Questo vantaggio fornisce maggior precisione all'orologio e viene definito anche "scappamento libero".

Lo scappamento a coppiglie

ha la sua origine nel 700 da Galileo Galilei la quale invenzione è stata applicata nell' orologio da torre nel Palazzo Vecchio a Firenze, che fù però dimenticata.

Nel 1741 Louis Amant (Parigi), inventa nuovamente lo scappamento per orologi da torre.

J. A. Lepaute nel 1751 migliora questo scappamento e lo applica negli orologi da parete e sopramobili. Mentre  nel 1798 lo svizzero L. Perron inventa lo scappamento a coppiglie per orologi portatili. Poi nel 1868 G.F.Roskopf  lancia a La Chaux de Fonds in grande stile la produzione con sistemi semplificati per produre grandi quantità di orologi da tasca affidabili e ecconomici.

Scappamento a cronometro

Inventato nel 1750 da PIERRE LE ROY. Gli orologi con scappamento a cronografo sono particolarmente dispendiosi nella costruzione. Questi orologi - importanti per la navigazione - si impiegavano appunto sulle navi, ma anche gli astronomi e anche dagli orologiai per la calibrazione di strumenti. Il primo cronometro con successo é stato costruito dall'orologiaio inglese John Harrison.
Esso era portatile perché tutto il mecanismo è sospeso su un sistema cardanico il quale teneva il meccanismo in posizione orizzontale.


L'OSCILLATORE

Il bilanciere con la spirale è l'organo regolatore, che con le sue oscillazioni regola il movimento del treno d'ingranaggi collegato alle lancette. I perni dell'asse del bilanciere sono delicatissimi. Per ridurre al minimo l'atrito, hanno un diametro di appena 0,06 - 0,12  mm. Il loro cuscinetto è in rubino sintetico ed è tenuto in posizione da un sistema antiurto chiamato  Incabloc

ALTRI SCAPPAMENTI MOLTO INTERESSANTI:

PER OROLOGI A PENDOLO

  Scappamento a incrocio 1584
scappamento per grandi orologi 
di Antoine Thiout L'Ainé
Scappamento sistema a rinculo  1715
  Scappamento Graham 1680  
Graham IIa Versione
Scapamento libero a "Détente" di Le Roy 1748
Scappamento di John Harrison (sistema Riefler) 1740 il quale inventó anche il pendolo a compensazione a griglia con il quale si raggiunse uno scarto di soli 0,05-0,06 sec. al mese.
  Scappamento di Strasser 
Scapamento libero a  "Dètente" 
di Jurgensen (Danese)
Scappamento curioso di Thomas Reid 1804
scappamento a rinculo di De Béthune realizzato da Thiout
scappamento a riposo del tipo forchetta di Amant
scappamento a semirinculo
scappamento di E.J.Dent, per l'orologio a torre Westminster-London-1853
Scappamento libero a Dètente
di Ferdinand Berthoud
Scappamento con ancora a lamiera per la produzione economica di movimeniti a pendolo
  scappamento a rullo  per pendoli corti é a tipo semirinculo specialmente indicato per un' elevato numero di dentatura (50-60).
  BROCOT utilizza per questo scappamento un segmento dirubino come leva dell'ancora.

PER OROLOGI PORTATILI

  Lo scappamento a Verga (disegn.tecn.) 1450-1480 é il sistema piú antico usato negli orologi da tasca.  Probabile inverntore un orologiaio del nord Italia, quale zona originedei primi orologi portatili. Una versione leggermente modificata ha rinomato Peter Henlein (Norimberga) come inventore, che é stato usato fino al 1700.
 Scappamento a verga di  J.B. Dutertre
- Parigi 1715-1742
  Scappamento a  cilindro: la ruota di scappamento lavora direttamemte con il bilanciere.
  Duplex intorno a 1724 (perspettiva)
  Duplex Chinese di Charles E. Jacot (le Locle) 1830 (per l'esportazione al mercato Chinese)
Scappamento curioso di Robert Robin, Parigi 1791. Le palette dell'ancora non hanno il piano d'elevazione perché la ruota d'ancora ingrana direttamente con il plateau del bilanciere.
Combinazione del systema Duplex e ancora 1860 
von M.Ami S. Jeanrenaud (Svizzera)
scappamento a virgola (in detaglio) Inventore in parte Jean Antoine Lepine (1720-1814), e Jean-Andre' Lepaute (1720 a 1788).  (1770)
Scappamento eseguito da P.Dubois (Parigi 1858) ma inventore possibile  Antoine Tavan u. M.Pouzait (Swizzera)
"scappamento inglese", perché  usato specialmente in taschini inglesi nel periodo antecedente al sistema ancora svizzero, fino al 1900
Sistema ancora svizzero diThomas Mudge.
Parecchi orologiai bravi come Josias Emery, George Margetts, Ferguson Cole (Inghilt.), Abraham Louis Breguet (Parigi) Georges Auguste Leschot (Ginevra) e Ferdinand Adolf Lange (Glashütte), hanno perfezionato il sistema e gli hanno dato l'attuale importanza. In Inghilterra questo sistema ha preso piede appena dopo il 1900. 
Nel tipo svizzero, le leve si vedono, mentre nel tipo di Glashütte le leve non sono visibili.
Scappamento a riposo di Callaud, Parigi 1825

SCAPPAMENTI INNOVATIVI ATTUALI:
scappamento coassiale di G. Daniels nel 1977, é entrato in produzione appena nel 1999.
scappamento raffinato di Dr. Ludwig Oechslin (svizzero) del 2001 (con 2 ruote in silicio senza ancora) 
 


www.orologiai-bz.org